Aggiornamenti in Aritmologia
Cardiobase
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Xagena Mappa

Ticagrelor versus Clopidogrel in pazienti con sindromi coronariche acute destinati a gestione non-invasiva


È stato condotto uno studio per valutare gli esiti di efficacia e di sicurezza nei pazienti dello studio PLATO ( PLATelet inhibition and patient Outcomes ), che al momento della randomizzazione erano destinati a strategia di trattamento non-invasiva.

È stata effettuata un’analisi pre-specificata di un sottogruppo definito prima della randomizzazione.

Lo studio, randomizzato e prospettico, è stato condotto in 862 Centri di 43 Paesi e ha coinvolto 5216 ( 28% ) dei 18624 pazienti ammessi in ospedale per sindrome coronarica acuta destinati a gestione non-invasiva.

I pazienti sono stati randomizzati a Ticagrelor ( Brilique; negli USA: Brilinta ) ( n=2601 ) versus Clopidogrel ( Plavix ) ( n=2615 ).

La principale misura di esito era un endpoint composito di decesso cardiovascolare, infarto del miocardio ed ictus; le singole componenti e il sanguinamento maggiore definito dallo studio PLATO durante 1 anno.

Nello studio, 2183 ( 41.9% ) pazienti sono stati sottoposti ad angiografia coronarica durante l’iniziale ammissione in ospedale, 1065 ( 20.4% ) a intervento coronarico percutaneo ( PCI ) e 208 ( 4.0% ) a intervento chirurgico di bypass coronarico.

In totale, 3143 ( 60.3% ) pazienti sono stati gestiti con strategia non-invasiva fino alla fine del follow-up.

L’incidenza dell’endpoint primario è risultata più bassa con Ticagrelor che con Clopidogrel ( 12.0% vs 14.3%; hazard ratio, HR=0.85; P=0.04 ).

Anche la mortalità generale è risultata più bassa ( 6.1% vs 8.2%; P=0.01 ).

L’incidenza di sanguinamento maggiore totale ( 11.9% vs 10.3%; P=0.08 ) e sanguinamento maggiore correlato a bypass non-coronarico ( 4.0% vs 3.1%; P=0.10 ) è risultata numericamente più alta con Ticagrelor che con Clopidogrel.

In conclusione, nei pazienti con sindrome coronarica acuta inizialmente destinati a gestione non-invasiva, i benefici di Ticagrelor rispetto a Clopidogrel sono risultati in linea con quelli osservati nei risultati generali dello studio PLATO, sottolineando gli ampi benefici dell’inibizione di P2Y12 con Ticagrelor indipendentemente dalla strategia di gestione prevista. ( Xagena2011 )

James SK et al, BMJ 2011; 342: d3527


Cardio2011 Farma2011


Indietro